CHI SIAMO

La storia dell’Orchestra Filarmonica Valente è storia di lunga durata e con un fortissimo radicamento nel territorio del leccese. Nasce a Casarano, nella sua prima  forma, nel 2007 come Associazione Musicale Valente per l’impegno e la determinazione del professor Salvatore Valente.
Il professor Valente è, da sempre,  fortemente convinto che nella musica, in tutte le sue forme espressive,  viva un trittico di valori: cultura, socialità e civismo. Valori  fondamentali e fondanti per lo sviluppo ed il benessere della umanità. Il punto di partenza non poteva che essere individuato nei  bambini specialmente quelli delle classi più disagiate. «L’importante – ripete spesso il professor Valente -  è che i bambini imparino divertendosi, crescendo insieme e capiscano l’importanza di  rispettare le regole. E allora, cosa meglio della musica?»  
Naturalmente per perseguire un obiettivo così ambizioso è necessario costruire un ambiente creativo e pieno di stimoli. E questo è stato e continua ad essere l’impegno prioritario. Come sempre accade l’iniziativa alla partenza conta su piccoli numeri ed è circondata da una consistente dose di scetticismo. Ma talvolta anche lo scetticismo più cinico può essere sconfitto, e questo dell’Orchestra Filarmonica Valente è stato uno dei casi.
Dopo soli tre anni, 2010,  finalmente il primo debutto importante: l’apertura del concerto di Salvatore Simone e Rita Cammarano a  Marina di Salve. La prima uscita pubblica di molte altre decine che sono seguite.
Il 2011 è un anno importantissimo: nel maggio ancora una tappa fondamentale, la Associazione Musicale Valente   si schiude come una crisalide e da questa nasce l’ Orchestra Filarmonica Valente che,dopo breve, diventa ONLUS e nel dicembre il concerto in Vaticano, nella prestigiosa Sala Nervi, alla presenza del Santo Padre. Ora i numeri non sono più così piccoli e lo scetticismo è sconfitto. Ma c’è sempre da lavorare e l’impegno deve essere continuo.
L’Orchestra brucia le tappe: nel 2012 la pubblicazione del primo cd, nel 2013 l’apertura della succursale della scuola  a Supersano (Lecce) e a giugno dello stesso anno il concerto in mondovisione streaming con l’Associazione Amici di Mauro. E ancora: nel 2014  concerto a Monza nella giornata della Legalità, che è diventato negli anni un appuntamento ricorrente. Nel 2015 esibizione alla Fondazione Bracco a Milano, nel 2016: partecipazionealla Festa della Luce a Otranto. Infine nel 2017 il grande concerto  al teatro Elfo Puccini a Milano e si avvia la proficua collaborazione con il Teatro alla Scala.
Così si  arriva ad oggi: gli iscritti alla scuola sono diventati 300 e l’orchestra è composta da 50 elementi. Chi ci avrebbe scommesso nel 2007?